Attacchi informatici – possono colpire chiunque!

09.06.2021

Con la crescente digitalizzazione della nostra società, oltre a tutti i vantaggi, purtroppo nella nostra vita quotidiana sono entrati anche i risvolti negativi ad essa legati.

Recentemente hanno attirato l’atten­zione del pubblico soprattutto gli attacchi informatici perpetrati da gruppi di hacker internazionali.
Queste bande, spesso altamente organizzate in modo professionale, sfruttano il criptaggio dei dati e in parte anche dei backup per neutralizzare infrastrutture importanti. Di conseguenza, compromettono o addirittura rendono impossibile il funzionamento delle aziende attaccate. Questi attacchi sono spesso accompagnati da ricatti concreti che, in caso di cedimento, si trasformano in un’arma a doppio taglio: da un lato, i danni causati si possono mantenere entro limiti relativamente ristretti con il pagamento del riscatto (di solito si tratta di qualche migliaio di franchi), dall’altro lato si crea un ulteriore incentivo per gli hacker anonimi a continuare le loro attività criminali. Il fatto che, oltre ad altri settori rilevanti per l’approvvigionamento, anche il settore della carne non sia risparmiato da simili attacchi, è dimostrato dall’attuale esempio di attacco hacker alla più grande azienda mondiale di carne JBS, che ha paralizzato gran parte della sua produzione in Nord America e Australia. Il fatto che tali attacchi, che superano le frontiere nazionali, sono diventati ormai una realtà anche in Svizzera e possono colpire duramente imprese, autorità e infrastrutture importanti, suggerisce molta prudenza e la messa in atto di precauzioni speciali. Di queste fanno parte i sistemi di backup dei dati professionali, ma anche misure di protezione come antivirus, la stipulazione di un’assicurazione appropriata, la sensibilizzazione del personale ed altre misure preventive. Da parte del governo federale, il Centro Nazionale per la cibersicurezza offre una preziosa assistenza in questoambito www.ncsc.ch. In definitiva, tuttavia, nessuna azienda può evitare il tema della cibersicurezza, rispettivamente della protezione dei singoli sistemi aziendali dagli hacker, facendo le dovute analisi con il proprio responsabile IT per individuare e applicare le misure necessarie: meglio prima che dopo per il bene proprio e dell’ azienda!

Ivo Bischofberger, presidente
Ruedi Hadorn, direttore

 
 
 
 
 

Unione Professionale Svizzera della Carne UPSC · Sihlquai 255 · Casella postale · 8031 Zurigo · Tel. +41 44 250 70 60 · Fax +41 44 250 70 61 · info(at)sff.ch

Swiss Meat People